26 ottobre LEGGETE NANNI BALESTRINI Rogeno


ROGENO | sabato 26 ottobre ore 17

 

Biblioteca Comunale "Maestro Giovanni Marcucci" Piazza Vittorio Emanuele II, 1

 

LEGGETE NANNI BALESTRINI

poesie e prose di Nanni Balestrini

 

legge Giada Balestrini

con  l'accompagnamento musicale di Giancarlo Locatelli

 

Dopo la morte di Nanni lo scorso maggio sono comparse sui muri della periferia romana alcune scritte, piccoli frammenti di sue poesie e un'esortazione: LEGGETE NANNI BALESTRINI.

E io, che mi ero negli anni avvicinata alla sua opera a più riprese, mi sono rimessa a leggere... perdendomi anche nel tanto che ancora non
avevo incontrato. Nanni ha iniziato a scrivere presto e durante la sua vita ha scritto moltissimo: romanzi, poesia, saggi, scrittura visuale...


La bellezza e l'intelligenza della sua opera è infinita, la sua scrittura potente e necessaria, cruda e ironica, divertita nello stesso tempo. Mi sono mossa all'interno di tutte queste parole per trovare quelle con cui sento ora più risonanza e che mi offrono chiavi per comprendere il presente, decifrare il contemporaneo. Una luce. Una mappa.


La scelta dei brani spazia tra le opere e negli anni e viaggia insieme alla musica di Nino Locatelli.

Numerosi sono stati gli incontri di Nanni con la musica, le collaborazioni con artisti e musicisti come Luigi Nono o Steve Lacy ed è vero che "la caratteristica principale della poesia di Balestrini è quella di una ricerca espressiva fondata sul valore materico della parola, che l'unione con la musica rende esplicita e avvincente".

E con Nanni Nino condivide non solo la passione per la ricerca poetica e sonora ma anche l'interesse per John Cage come figura di riferimento dell'espressione contemporanea.
(Giada Balestrini)


SPUNTI DI LETTURA

Il Gruppo '63, Francesco Muzzioli
La poesia italiana d'avanguardia, Fausto Curi
I novissimi. Poesie per gli anni '60,
a cura di Alfredo Giuliani
Mikrokosmos, Edoardo Sanguineti
I romanzi in versi, Elio Pagliarani

Il poeta albero, Giuliano Scabia
Poemi & oggetti, Giulia Niccolai
Sopra una perduta estate, Francesco Leonetti
L'opera poetica, Amelia Rosselli
Vogliamo tutto, Nanni Balestrini


GIADA BALESTRINI

 

giada_balestrini_-_Copia.jpg


Incontra il teatro da studentessa di architettura e dopo gli studi in Italia e all'estero inizia la sua attività professionale nel 1994.

L'interpretazione nel film Quam Mirabilis la vede premiata come miglior attrice in alcuni festival europei. Collabora con giovani registi (a Milano con R. Martinelli di teatro I) e con compagnie storiche (M. Baliani, Alfieri Teatro etc. ).

Nel 1996 fonda con A. Cassinotti e A. Anzaghi la compagnia teatrale delleAli dove è attrice e regista, spaziando dalle produzioni per l'infanzia a quelle di ricerca per un pubblico adulto e con cui si dedica anche allo studio della voce e alla lettura.


NINO LOCATELLI

 

locatelli_balestrini_-_Copia.jpg
Nel 1985 si è diplomato in clarinetto. Ha suonato con S. Lacy, B. Phillips, J.J Avenel, P. Kowald e W. Leo Smith. Collabora con poeti e performer quali F. Beltrametti, T. Raworth e A. Cassinotti. Nel 2011 ha presentato So Long!, concerto in solo su composizioni di Steve Lacy a "Battiti" di Rai Radio3.

Dal 2014 fa parte del gruppo Multikulti di C. Calcagnile. Nel 2016 e nel 2017 con la collaborazione del maestro D. Gualtieri ha organizzato il Think Tank nel conservatorio G. Verdi di Milano. Ha costituito il gruppo Pipeline 8 con cui ha registrato dal vivo nel novembre del 2016 a Pisa Jazz "prayer".



 

 

Galleria