17 novembre DECAMERON Oggiono


OGGIONO | sabato 17 novembre ore 18

Biblioteca Civica "Franco Pirola"- Via Vittorio Veneto, 1

 

Marco Massarotti e Filippo Ughi

DECAMERON di Giovanni Boccaccio

 

Nel Decameron vi è una incredibile ricchezza di eventi terreni, di intrecci mondani ed avventurosi che avvicinano il racconto non solo all'ascolto ma alla configurazione visibile del narrato. Se da un lato è vero che la lettura delle novelle potrebbe apparire difficoltosa, di difficile comprensione, dall'altro risalta subito una caratteristica fondamentale, cioè il fatto che l'ascolto dei testi, con l'aiuto delle pause giuste, delle espressioni, dei gesti e dei movimenti del corpo, eventualmente della musica, rende il testo non solo più chiaro, ma anche più diretto, più piacevole, più comprensibile e, di conseguenza, più godibile. La novella diventa quindi dramma, nel senso di azione, cosa fatta, passando in tal modo dalla storia narrata a quella mostrata, messa in scena. Così, il Decameron, allo stesso modo di un'opera teatrale, con i suoi cambiamenti di scena riesce a divertire il pubblico e a dilettare il lettore. Ciò avviene anche grazie alla sua apparente superficialità, alla sua ironia pungente che sembra spingere i personaggi direttamente su un palcoscenico, come se la pagina scritta stesse loro stretta, come se ogni protagonista delle novelle avesse bisogno di mostrarsi, di muoversi su uno spazio aperto.

 

Spunti di lettura

Decameron, Giovanni Boccaccio; a cura di Vittore Branca - testo integrale

Il Decamerone di Giovanni Boccaccio, a cura di Aldo Busi - traduzione in italiano contemporaneo

Dame, mercanti e cavalieri: dieci novelle cortesi, Giovanni Boccaccio; a cura di Bianca Pitzorno

Il Decameron: novelle scelte, Giovanni Boccaccio; lettura di Moro Silo. - audiolibro

Decameron, film di Pier Paolo Pasolini - in formato DVD

I racconti di Canterbury, G.Chaucer

Il novellino: le ciento novelle antike, raccolta di novelle toscane con introduzione di G. Manganelli

Boccaccio medievale e nuovi studi sul Decameron, Vittore Branca

La grande bellezza dell'italiano: Dante, Petrarca, Boccaccio, Giuseppe Patota

La realtà come invenzione: forme e storia della novella italiana, Elisabetta Menetti

 

> a seguire incontro con il pubblico "Boccaccio e lo spettacolo della parola"

Galleria